cannolo-ricotta

Cannolo alla Ricotta

L’essenza della Sicilia racchiusa in un unico dolce… profumi e consistenze inconfondibili morso dopo morso. I cannolo siciliano alla ricotta è un vanto di questa splendida Isola, incanta con le sue tipiche bolle e la luccicante crema di ricotta.

TEMPO105 Minuti
DIFFICOLTA’
DOSI30 Pezzi

Ingredienti Cannolo alla Ricotta

  • Farina 00 250 g
  • Strutto 30 g
  • Sale fino 1 cucchiaino
  • Aceto di vino bianco 10 g
  • Ricotta di pecora 1 kg
  • Arancia candita q.b.
  • Granella di pistacchio q.b.
  • Zucchero 130 g
  • Cacao amaro in polvere 5 g
  • Uova 20 g
  • Marsala 60 g
  • Gocce di cioccolato fondente 80 g
  • Olio di semi 1 l
  • Zucchero a velo q.b.
Procedura Cannolo alla Ricotta

In una ciotola versare la farina, il cacao setacciato, lo zucchero, il sale, lo strutto freddo di frigorifero; prendere l’uovo e sbatterlo leggermente, quindi usarne 20 g da inserire nella ciotola con gli altri ingredienti.

Versare poi il marsala e l’aceto. Iniziare ad impastare con le mani, trasferire sul piano e lavorare per una decina di minuti 10 fino ad ottenere un impasto omogeneo. Coprire con pellicola e lasciare riposare in frigo per circa 1 ora, estrarre dal frigo e lasciare a temperatura ambiente per 30 minuti. 

Trascorso il tempo prendere l’impasto, dividerlo a metà. Prendere una delle due metà, lasciando l’altra ben coperta, e infarinare leggermente tutti e due i lati. Schiacciare per bene con le mani e poi inserire il pezzo nella macchina tira pasta.

Non appena risulterà ben compatto piegare verso l’interno le due estremità e ripassare ancora tra i rulli partendo dallo spessore più largo. Ripetere per 3-4 volte, se dovesse servire anche rigirando il panetto nella direzione opposta.

Non appena risulterà più liscio richiudere la sfoglia stavolta non facendo due pieghe ma soltanto una e passarlo tra i rulli ancora 3-4 volte. A questo punto ripiegare nuovamente la sfoglia, questa volta sul lato corto e farla passare nuovamente tra i rulli. Man mano abbassare gradualmente la numerazione, quindi lo spessore. Continuare a tirare fino ad arrivare ad uno spessore di 0,5 mm. Tutti questi passaggi serviranno a rendere l’impasto più dilatato, così che in cottura si formino le bolle.

Ottenuta la sfoglia dello spessore indicato, dividerla a metà. Rifilare i bordi e aggiungendoli all’altra metà del panetto messo da parte. Con una rondella tagliapasta a lama liscia, ricavare dei quadrati 10×10 cm 23, quindi prendere in mano ciascun quadratino di impasto, fare scorrere i pollici dal centro verso l’esterno per allargarlo leggermente e delicatamente; nel mezzo sistemare un cilindro in acciaio che in modo che vada da un angolo all’altro 24. 

Avvolgere un lembo di pasta sul cilindro, spennellare con l’uovo rimasto l’altro lembo prima di congiungerlo con l’altro. Formare il primo cannolo e continuare cosi con tutto l’impasto. È importante che i cannoli restino un po’ a seccarsi all’aria prima di cuocere.

Scaldare l’olio fino a raggiungere la temperatura di 180°. Iniziare a friggere i cannoli uno alla volta, posizionandoli su una schiumarola e tenendoli immersi per qualche istante. In questo modo non toccheranno il fondo della pentola e non si bruceranno. Ci vorrà meno di 1 minuto. Scolare i cannoli, utilizzando una pinza e trasferirli su un vassoio con carta da cucina. Lasciare che intiepidiscano prima di estrarre il cilindro; quindi fare un leggero movimento in direzione opposta al senso di chiusura del cono e sfilare delicatamente. A questo punto i gusci dei cannoli sono pronti, tenerli da parte fino a farli raffreddare completamente e nel frattempo preparare la farcitura. 

Setacciare la ricotta in una ciotola, versare lo zucchero e lavorare il composto con una spatola.

Aggiungere anche le gocce di cioccolato e mescolare ancora. Trasferire in un sac-à poche e farcire i cannoli. Guarnire con granella di pistacchi e scorze d’arancia candite e spolverizzare con lo zucchero a velo, prima di servire i cannoli. 

Classificazione: 1 su 5.

Commenta

Blog at WordPress.com.